In Blog

Gestione del tempo e stato mentale: come ritrovare la giusta calma?

gestione del tempo e stato mentale: come ritrovare la calma?

Qualche giorno fa in aula un ragazzo in aula, mentre si parlava di gestione del tempo, mi chiede: “si ok le tecniche sul tempo…ma come si fa a restare calmi? E a ritrovare la calma durante una giornata incasinata? C’è qualche trucchetto?”

E così ho pensato …. A qualche trucchetto! Certo la regola di “Una cosa sola” di cui vi ho parlato qui vale sempre ma vi racconto 3 buone pratiche, trucchetti appunto, in più che io uso e con cui davvero ho ritrovato un po di calma!

ritrovare la calma_idea_ilcorpoelamente

 

1) Camminare lentamente

Sì è la prima cosa e….Fa la differenza! Di solito tutti corriamo e intorno a noi…. Altra gente che corre! A piedi sui marciabili, sui mezzi, in auto, motorino… bici persino!

Tutti accelerati, tutti di corsa….e tutti a dare energia al mondo in modo così…dispersivo!

Pensateci…come state dopo che avete camminato in quel modo che sembra più una corsa travestita da passo? Io di solito mi ritrovavo sudacchiata, con il fiato corto, con i vestiti un po’appiccicati, il viso arrossato, e già infastidita. Vi succede mai?

ritrovare la calma_walk _ ilcorpoelamente

 

Ecco una buona abitudine sarebbe quella di ritornare ogni tanto alla lentezza! Sapete che sono affezionata al mio lentolentovelocelento, mantra che uso per dire che anche andando veloce si può avere un “lento” e un’applicazione pratica potrebbe essere proprio quella di: camminare lentamente in una giornata di corsa!

Ora vi sento che state dicendo “eh ma non posso! Eh ma ho mille impegni…” e va bene allora dico io, se proprio sempre non si può fare sempre allora magari ricordiamocene quando usciamo per andare in pausa caffè o a pranzo: tutti corrono e io, tu, noi no….noi respiriamo e ci godiamo ogni passo!

E vi dico già… più ci proverete più…. Ci prenderete gusto! (lo dice anche la Mindfullness…ma questo è tutto un’altra lunga storia!)

 

2) Iniziare la giornata nutrendosi di buone cose!

Con questo intendo sia fare una buona (e sana) colazione sia ricordarsi che …siamo animali!

Certo non andiamo in letargo mesi ma abbiamo comunque anche noi umani dei tempi di transizione anche piuttosto lenti! Questo significa che se potete ritagliatevi una partenza alla moviola in modo da evitare la solita corsa alla Fantozzi: giù dal letto, doccia, corsa, caffè, figli magari, vestirsi, auto…e….BUUUUM accelerati e di corsa già alle 9 del mattino!

ritrovare la calma_colazione_ilcorpoelamente

Se possiamo invece alziamoci 15 minuti prima e diamo il tempo al nostro corpo di abituarsi gradatamente al cambio marcia (dalla notte al giorno, dal riposo all’attività) e in quei 15 minuti prepararci un caffè sentendo il profumo, guardare fuori dalla finestra, mangiare con calma.

Sì, fa la differenza. Fare colazione bene, sana, ma anche lenta. E se non fate colazione allora fatevi una doccia, con calma, sentendo l’acqua che scorre e l’asciugamano caldo. Prendetevi i vostri minuti perché come dice Napoleone “siccome ho fretta…vado piano”.

Io in particolare ho tutta una routine specifica che dura addirittura 1 ora (la Miracle Morning…di cui presto vi parlo) ma basta anche solo 15 minuti, dedicati a se stessi e alla propria calma.

Una cosa che amo fare io è leggere ogni mattina qualcosa di “ispirazionale” che può essere una citazione, una pagina di un libro meditativo o più semplicemente anche una newsletter giornaliera che ricevo appunto con piccoli spunti riflessivo. Leggere quelle 5 righe e fare così un pensiero “buono” mi aiuta a pensare con calma a cose interessanti e di valore per me e solo dopo (si DOPO!) accendere la testa su tutte le attività da fare, gli impegni e i casini della giornata!

 

3) E chiudere la giornata con un pensiero di gratitudine!

Se già avete visto il mio video sul pensiero positivo e le gratitudini sapete già cosa intendo, ma qui vi voglio dare un piccolo aggiornamento. Di sera, dopo cena, magari i ritmi calano un po, abbiamo cenato, sistemato casa, magari visto un film o una serie, oppure giocato con i figli e dopo?!?…dopo prendiamoci ancora un attimo di KEEP CALM.

 

ritrovare la calma ilcorpoelamente

Significa che piuttosto che stare al cellulare, tablet o TV fino all’ultimo secondo prima di andare a dormire spegnete tutto (le luci blu e bianche, quelle fredde della tecnologia insomma tengono il nostro cervello molto attivo e quindi possono incidere anche sulla qualità del sonno se usate fino all’ultimo secondo prima di dormire) e dedicatevi quei 15-20 minuti di calma.

Da soli o con la vostra dolce metà, rallentate il ritmo, abbassate le luci di casa gradualmente, chiacchierate piano, leggete insieme qualcosa sul divano o magari fatevi una tisana insieme.

Io in particolare uso delle tisane della YogiTea (no, non mi sponsorizzano per nominarle, semplicemente le cito perché sono buone e secondo me meritano davvero) e hanno nella linguetta di carta di ogni filtrino una citazione scritta sopra. Così ogni sera, con la tisana calda e profumata, riesco a fare anche un’ultima “buona riflessione”.

Quella di ieri? Ecco a voi direttamente dalla mia cucina!

tisana_ilcorpoelamente

Ecco qua, 3 trucchetti quotidiani che possono avere grande impatto nel nostro mood della giornata. Tutto fuori può andare di corsa, tutta la giornata potrà essere un casino ma possiamo avere queste isole private, delicate e lente.

Un tempo, per noi, lentolentovelocelento.

Provateci e se volete sapere anche cosa si può fare in pausa pranzo potete guardare questo video…che dava anche qualche suggerimento in più!

 

E come diceva la mia bustina di the di qualche giorno fa….

“In un mondo pieno di cose, prenditi cura del tuo spazio interno”.

gestione del tempo e stato mentale: come ritrovare la calma?

 

 


Credit Photo (in order): Photo by Anthony Indraus, Timon Studler,  Anthony Tran,  Igor Miske and  Yeshi Kangrang on Unsplash